Pensieri ossessivi e comportamenti compulsivi: quando diventano problematici e come si possono superare

come superare i pensieri ossessivi e i comportamenti compulsivi psicologo monza

Come si distinguono i pensieri ossessivi ed i comportamenti compulsivi dalle normali abitudini quotidiane?

  • Hai ricorrenti pensieri/immagini/impulsi che ti disturbano e di cui non riesci a liberarti? Hai frequentemente dubbi che non ti lasciano tranquillo?
  • Questi continui pensieri/dubbi/immagini/ impulsi (“Avrò chiuso la porta di casa?…Avrò spento il gas?…Avrò fatto tutto correttamente?”) ti fanno sentire emozioni di ansia, senso di colpa o disgusto?
  • Senti un bisogno o un’urgenza di fare certe cose (ripetere la stessa azione, riordinare, lavare, controllare, contare o ripetere mentalmente formule superstiziose, controllare i pensieri) che non riesci a non fare? Questi comportamenti, magari ripetitivi, ti fanno perdere parecchio tempo, oltre che disperdere molte energie? Se sei impossibilitato a farli, provi parecchio disagio?

Quali sono i pensieri ossessivi più frequenti?

  • Eccessiva paura di commettere errori
  • Eccessiva paura di essere responsabile di qualcosa di grave che potrebbe avvenire
  • Eccessiva paura di poter provocare un danno a qualcuno

Quali sono i comportamenti compulsivi più frequenti?

  • Ripetuti controlli per verificare se sono stati commessi degli errori (omissioni, sbagli)
  • Ripetuti controlli e/o eccessive verifiche di porte (serrature, chiavistelli), apparecchi elettrici, interruttori della luce e del gas
  • Ripetuti controlli e/o eccessive verifiche per capire se qualcuno è stato danneggiato a causa nostra

Quali sono i fattori che possono contribuire allo sviluppo di questo tipo di ansia?

Fattori genetici, metodi educativi eccessivamente severi (“Non si devono fare errori”), situazioni di vita che espongono a forti responsabilità ed una struttura di personalità eccessivamente perfezionistica possono favorire lo sviluppo di questo disturbo d’ansia.

Come si può superare il disturbo ossessivo- compulsivo?

Un percorso psicologico fornisce strategie efficaci per:

  • Ridurre i pensieri ossessivi ed i comportamenti compulsivi;
  • Imparare a trattare le ossessioni come pensieri e non come dati di realtà;
  • Imparare a tollerare i vissuti emotivi negativi e spiacevoli connessi ai pensieri ossessivi;
  • Migliorare la focalizzazione dell’attenzione;
  • Ridimensionare in modo più realistico e funzionale il proprio senso di responsabilità.